TopTermini e condizioni del negozio

Termini e condizioni del negozio

La conclusione del contratto tra l'Acquirente e il Venditore può avvenire in due modi. Prima di fare un ordine l'Acquirente ha il diritto di negoziare tutte le disposizioni del contratto con il Venditore, inclusa la modifica dei termini e condizioni che seguono. Le negoziazioni devono essere effettuate per iscritto e inviate all'indirizzo del Venditore: Delta-Opti Monika Matysiak 60-713 Poznań ul. Graniczna 10. Nel caso in cui l'Acquirente rinuncia alla possibilità di concludere il contratto mediante negoziazioni individuali, si applicano i presenti termini e condizioni e le pertinenti disposizioni di legge.

 

TERMINI E CONDIZIONI

 

§1 Definizioni

 

1. Indirizzo postale – nome e cognome o nome dell'ente, ubicazione nella città (in caso di una città divisa in vie: via, numero civico, numero di appartamento o locale; in caso di una città senza divisione in vie: nome della città e numero dell'immobile), codice postale e città.

2. Indirizzo per reclami: Delta-Opti Monika Matysiak, 60-713 Poznań, Graniczna 10 Polonia

3. Listino prezzi di consegna – elenco di tipi offerti di consegna e dei loro costi disponibile a delta.poznan.pl e shopdelta.eu.

4. Dati di contatto: Delta-Opti Monika Matysiak, 60-713 Poznań, Graniczna 10, e-mail: info@delta.poznan.pl, telefono: +48 61 866 71 48

5. Consegna – tipo di servizio di trasporto con l'indicazione del vettore e il costo, elencato nel carrello che può essere trovato a delta.poznan.pl e shopdelta.eu.

6. Prova d'acquisto – una fattura o una ricevuta rilasciata ai sensi della legge sull'imposta sul valore aggiunto dell'11 marzo 2004 e successive modifiche e le pertinenti disposizioni della legge.

7. Scheda prodotto – un singolo sito secondario del negozio che contiene informazioni su un singolo prodotto.

8. Cliente – una persona adulta con piena capacità di agire, una persona giuridica o un ente privo di personalità giuridica, ma con capacità di agire, che effettua un acquisto dal Venditore direttamente correlato con la sua attività imprenditoriale o professionale.

9. Codice civile – codice civile polacco del 23 aprile 1964 con successive modifiche.

10. Consumatore – un consumatore ai sensi dell’articolo 221 del codice civile, ovvero una persona fisica con piena capacità di agire o, nei casi previsti dalla legge, con capacità di agire limitata, che stipula un Contratto con il Venditore o si avvale dei servizi forniti dal Venditore tramite mezzi elettronici nell’ambito non direttamente collegato alla sua attività economica o professionale.

11. Consumatore-Imprenditore - un imprenditore, persona fisica che stipula un contratto direttamente collegato alla sua attività economica quando dal contenuto di tale contratto risulta che esso non riveste il carattere professionale per questa persona, derivante in particolare dall’oggetto dell’attività economica esercitata, reso noto ai sensi delle disposizioni relative al registro centrale e le informazioni sull’attività economica (CEIDG).

12. Carrello – una lista di prodotti compilata a partire di prodotti offerti nel negozio sulla base delle scelte dell'Acquirente.

13. Acquirente – sia Consumatore che Consumatore-Imprenditore e Imprenditore.

14. Luogo di consegna dell'articolo – indirizzo postale o punto di ritiro specificato nell'ordine dall'Acquirente.

15. Momento di consegna dell'articolo – momento in cui l'Acquirente o un terzo indicato dall'Acquirente prende il possesso dell'articolo.

16. Pagamento – metodo di pagamento per l'oggetto del contratto e la consegna specificato a delta.poznan.pl e shopdelta.eu

17. Diritto dei consumatori – legge sui diritti dei consumatori del 30 maggio 2014.

18. Prodotto – quantità minima e indivisibile dell'articolo che può essere oggetto di un ordine, la quale è specificata nel negozio del Venditore come unità di misura per la determinazione del prezzo (prezzo/unità).

19. Oggetto del contratto – prodotti e consegna che sono oggetto del contratto.

20. Oggetto dell'ordine – oggetto del contratto.

21. Imprenditore - un imprenditore ai sensi dell’articolo 431 del codice civile, ovvero una persona fisica, una persona giuridica o un ente privo di personalità giuridica a cui la legge conferisce capacità giuridica, che svolge attività economica o professionale per proprio conto, concludendo un Contratto di Vendita con il Venditore o avvolgendosi dei servizi forniti dal Venditore tramite mezzi elettronici

22. Punto di ritiro – luogo di consegna dell'articolo che non è un indirizzo postale, indicato nella lista fornita dal Venditore nel negozio.

23. Termini e Condizioni – il presente documento

24. Articolo – beni mobili che sono o possono essere oggetto del contratto.

25. Negozio – sito web disponibile a delta.poznan.pl e shopdelta.eu attraverso il quale l'Acquirente può effettuare un ordine.

26. Venditore: Delta-Opti Monika Matysiak 60-713 Poznań, Graniczna 10, Polonia, partita IVA: PL525-129-52-25, codice statistico REGON: 634517778, BDO:000006196, Kunden-Nr.- 5603786, Ispettore Generale per la Protezione dei Dati Personali (GIODO): 7033/2013, registrato e mostrato presso la Registrazione Centrale e Informazione sull'Attività Economica (CEIDG) a: https://prod.ceidg.gov.pl/CEIDG/CEIDG.Public.UI/SearchDetails.aspx?Id=3faad9e3-0361-49f7-b408-8db6ab417c8f, CONTO BANCARIO: PL54 2490 0005 0000 4530 8626 0628

27. Sistema – un insieme di apparecchiature informatiche e software cooperanti che fornisce il trattamento e l'archiviazione, così come l'invio e la ricezione dei dati attraverso le reti di telecomunicazione utilizzando un terminale adeguato per il tipo di rete, comunemente chiamato Internet.

28. Termine di esecuzione – numero di ore o giorni lavorativi specificato nella scheda prodotto.

29. Contratto – un contratto stipulato fuori dei locali commerciali o a distanza ai sensi della legge sui diritti dei consumatori del 30 maggio 2014 nel caso di Consumatori e Consumatori-Imprenditori e un contratto di vendita ai sensi dell’articolo 535 del codice civile del 23 aprile 1964 nel caso di Imprenditori.

30. Difetto o vizio – sia un difetto fisico che un vizio giuridico.

31. Difetto fisico – non conformità dell'articolo venduto con il contratto, in particolare se l'articolo:

a) non ha le proprietà che questo tipo di articolo dovrebbe avere a causa dello scopo indicato nel contratto o derivante da circostanze o destinazione d'uso;

b) non ha le proprietà di cui l’esistenza il Venditore ha assicurato il Consumatore o il Consumatore-Imprenditore;

c) non è adatto allo scopo di cui il Consumatore o il Consumatore-Imprenditore ha informato il Venditore alla conclusione del contratto, e il Venditore non ha sollevato obiezioni in merito a tale destinazione;

d) è stato consegnato incompleto al Consumatore o al Consumatore-Imprenditore;

e) nel caso in cui è stato installato e messo in servizio in modo errato, se queste azioni sono state effettuate dal Venditore o da terzi per i quali il Venditore è responsabile o da parte del Consumatore o Consumatore-Imprenditore che ha seguito le istruzioni ricevute dal Venditore;

f) non ha le proprietà dichiarate dal produttore, dal suo rappresentante o dalla persona che immette il prodotto in commercio, come parte della sua attività, e una persona che apponendo il suo nome, marchio o altro segno distintivo sull’articolo venduto presenta a sé stesso come produttore, a meno che il Venditore non abbia saputo queste dichiarazioni né, valutando ragionevolmente, non le poteva sapere oppure dette dichiarazioni non potevano influenzare la decisione del Consumatore o del Consumatore-Imprenditore relativa alla conclusione del contratto o nel caso in cui il loro contenuto sia stato corretto prima della conclusione del contratto.

32. Vizio giuridico – situazione in cui un articolo venduto è di proprietà di un terzo o è gravato da un diritto di un terzo o se la limitazione dell'uso o della disposizione dell'articolo è dovuta alla decisione o sentenza di un organismo competente.

33. Ordine – dichiarazione di volontà dell'Acquirente fatta attraverso il negozio specificando chiaramente: il tipo e la quantità dei prodotti; tipo di consegna; tipo di pagamento; luogo di consegna dell'articolo, dati dell'Acquirente, e rivolta direttamente alla conclusione di un contratto tra l'Acquirente e il Venditore.

34. Titolare del trattamento dei dati personali:

Delta-Opti Monika Matysiak
ul. Graniczna 10
60-713 Poznań
NIP: (VAT) PL5251295225

§2 Termini e Condizioni Generali

 

1. Il contratto è concluso in lingua polacca, in conformità con la legge polacca e i presenti termini e condizioni.

2. Il luogo di consegna dell'articolo deve essere situato sul territorio della Repubblica di Polonia.

3. Il Venditore è tenuto e si impegna a rendere servizi e fornire articoli esenti da difetti.

4. Tutti i prezzi indicati dal Venditore sono denominati in valuta polacca e sono prezzi lordi (sono comprensivi di IVA). I prezzi dei prodotti non includono le spese di spedizioni che sono specificate nel listino prezzi di consegna.

5. Tutti i termini sono calcolati ai sensi dell'art. 111 del codice civile, vale a dire, un termine espresso in giorni scade l'ultimo giorno, e se l'inizio del termine espresso in giorni è un determinato evento, il giorno in cui l'evento si è verificato non viene preso in considerazione nel calcolo del termine.

6. La conferma, la messa a disposizione, la registrazione, la protezione di tutte le disposizioni pertinenti del contratto al fine di ottenere l'accesso a queste informazioni avviene in futuro come segue:

a) conferma dell'ordine inviando all'indirizzo e-mail indicato: ordine, fattura proforma, informazione sul diritto di recesso dal contratto, i presenti termini e condizioni in formato pdf, modulo di recesso dal contratto in formato pdf, link per scaricare i termini e condizioni e il modulo di recesso dal contratto;

b) allegando all'ordine completato inviato al luogo designato di consegna dell'articolo i seguenti documenti stampati: prova d'acquisto, informazione sul diritto di recesso dal contratto, i presenti termini e condizioni, modulo di recesso dal contratto.

c) messa a disposizione sulla piattaforma di fatture, note di credito, storico ordini, corrispondenza, offerte, messaggi e informazioni relative ai pagamenti in formato elettronico.

7. Il Venditore non addebita alcun costo per la comunicazione con lui con mezzi di comunicazione a distanza, e l'Acquirente dovrà sostenerne tutti i costi per un importo derivante dal contratto concluso con un terzo fornitore di un servizio specifico che consente la comunicazione a distanza.

8. Il Venditore garantisce all’Acquirente che utilizza il sistema il corretto funzionamento del negozio con i seguenti browser: IE versione 7 o più recente, FireFox versione 3 o più recente, Opera versione 9 o più recente, Chrome versione 10 o più recente, Safari con la versione più recente installata di JAVA, su schermi con risoluzione orizzontale superiore a 1024 pixel. L'utilizzo dei software di terze parti che interessano il funzionamento e le funzionalità dei seguenti browser: Internet Explorer, FireFox, Opera, Chrome, Safari, può influenzare la corretta visualizzazione del negozio, di conseguenza vi consigliamo di disattivare tutti essi al fine di ottenere la piena funzionalità del negozio www.delta.poznan.pl e shopdelta.eu.

9. L'Acquirente può utilizzare la funzione di memorizzazione dei suoi dati da parte del negozio in modo da semplificare il prossimo processo di acquisto. A tal fine l'Acquirente deve fornire il nome utente e la password necessari per accedere al suo account. Il nome utente e la password sono una sequenza di caratteri scelti dall'Acquirente che è tenuto a mantenerli segreti e proteggerli contro l'accesso non autorizzato di terzi. L'Acquirente può in qualsiasi momento accedere, correggere o aggiornare i dati o eliminare il suo account nel negozio.

§3 Rischi legati alla fruizione dei servizi forniti tramite mezzi elettronici

 

1. Delta-Opti Monika Matysiak, adempiendo ai propri obblighi ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, della legge del 18 luglio 2002 sulla fornitura di servizi tramite mezzi elettronici (G.U. n. 144, pos. 1204, con successive modifiche), informa sui rischi particolari legati alla fruizione da utenti dei servizi forniti tramite mezzi elettronici. Le presenti informazioni riguardano i rischi che possono verificarsi solo potenzialmente. I principali rischi legati all’uso di Internet includono:

a) malware – varie applicazioni o script, come virus, worm o trojan, che hanno un effetto dannoso, criminale o maligno sui sistemi ICT degli utenti della rete;

b) spyware – programmi che tracciano le attività di utenti per raccogliere informazioni su utenti e inviarle - di solito all’insaputa o senza il consenso di utenti - all’autore del programma;

c) spam – messaggi di posta elettronica inviati a più destinatari contemporaneamente e non richiesti, spesso con un contenuto pubblicitario;

d) phishing – tentativi fraudolenti di ottenere informazioni personali sensibili (ad esempio, password) impersonando una persona o un’istituzione affidabile;

e) intrusione nei sistemi ICT di utenti utilizzando gli strumenti di hacking;

f) crittoanalisi – capacità di trovare i punti deboli di un sistema crittografico per consentirne la rottura o l’aggiramento.

2. Per evitare i rischi di cui sopra, l’Acquirente deve fornire un software antivirus e un firewall al proprio computer e ad altri dispositivi elettronici che utilizza per connettersi a Internet. Questo software dovrebbe essere costantemente aggiornato.

§4 Conclusione ed esecuzione del contratto

 

1. È possibile effettuare ordini 24 ore al giorno.

2. Per effettuare un ordine, l'Acquirente deve eseguire almeno le seguenti fasi, alcune delle quali possono ripetersi più volte:

a) aggiungere il prodotto al carrello;

b) selezionare il tipo di consegna;

c) selezionare il tipo di pagamento: First Data, Tpay, PayPal, contrassegno, bonifico bancario, contanti.

d) selezionare il luogo di consegna dell'articolo;

e) effettuare un ordine nel negozio utilizzando il pulsante "Ho controllato i dati. Voglio inviare l'ordine".

3. Il contratto con il Consumatore o il Consumatore-Imprenditore è concluso al momento dell’ordinazione.

4. L’esecuzione di un ordine del Consumatore o il Consumatore-Imprenditore pagato con contrassegno avviene immediatamente, mentre l’esecuzione di un ordine pagato tramite bonifico bancario o tramite un sistema di pagamento elettronico avviene dopo che il pagamento da parte del Consumatore o del Consumatore-Imprenditore viene registrato sul conto del Venditore.

5. Il contratto è concluso con l’Imprenditore al momento dell’accettazione dell’ordine da parte del Venditore, il Venditore ne informa l’Imprenditore entro 48 ore dall’ordinazione.

6. L’esecuzione di un ordine del Imprenditore pagato con contrassegno avviene immediatamente dopo la conclusione del contratto, mentre l’esecuzione di un ordine pagato tramite bonifico bancario o tramite un sistema di pagamento elettronico avviene dopo la conclusione del contratto e dopo che il pagamento da parte dell’Imprenditore viene registrato sul conto del Venditore.

7. L’esecuzione di un ordine dell’Imprenditore può dipendere dall’effettivo pagamento di tutto o di una parte del valore dell’ordine o dall’ottenimento del limite di credito commerciale almeno pari al valore dell’ordine oppure dal consenso del Venditore per l’invio dell’ordine pagato alla consegna (contrassegno).

8. L'oggetto del contratto è inviato entro il termine indicato nella scheda prodotto e per gli ordini che comprendono più prodotti, entro il termine più lungo di termini indicati nelle schede prodotti. Il termine inizia con l'esecuzione dell'ordine.

9. L'oggetto del contratto acquistato viene inviato insieme alla prova di acquisto scelta dall'Acquirente utilizzando il tipo di consegna scelto dall'Acquirente al luogo di consegna dell'articolo specificato da parte dell'Acquirente nell'ordine, accompagnato da allegati di cui al §2 comma 6b.

10. La merce è consegnata utilizzando le seguenti imprese di trasporto indicate dall’Acquirente al momento dell’ordine:

a) DPD Polska - codice fiscale/partita IVA: 526 020 41 10 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000028368

b) DHL Express (Poland) - codice fiscale/partita IVA: 527 002 23 91 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000047237

c) Raben Logistic Polska - codice fiscale/partita IVA: 777 324 96 77 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000561623

d) Jas-FBG S.A. Katowice - codice fiscale/partita IVA: 633 000 3565 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000019000

e) Pocztex - > Poczta Polska S.A. - codice fiscale/partita IVA: 525 000 73 13 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000334972

f) InPost S.A.- codice fiscale/partita IVA: 679 308 76 24 KRS (numero del Registro giudiziario nazionale): 0000536554

§5 Diritto di recesso dal contratto

 

1. Ai sensi dell'art. 27 del diritto dei consumatori il consumatore ha il diritto di recedere dal contratto concluso a distanza, senza fornire ragioni e senza alcun costo, con l'eccezione dei costi di cui all'art. 33 e art. 34 del diritto dei consumatori.

2. Il termine per il recesso dal contratto concluso a distanza è di 14 giorni dal momento in cui il prodotto viene consegnato, e il termine si considera rispettato qualora la dichiarazione pertinente sia inviata prima della sua scadenza.

3. Il Consumatore può presentare una dichiarazione di recesso dal contratto utilizzando il modulo contenuto nell'allegato no. 2 al diritto dei consumatori, modulo disponibile presso sklep.delta.poznan.pl/pdf/odstapienie_od_umowy.pdf e shopdelta.eu/pdf/withdrawal_from_agreement.pdf o qualunque altra forma scritta, come previsto nel diritto dei consumatori.

4. Il Venditore esclude la possibilità di presentare una dichiarazione di recesso dal contratto in forma non scritta.

5. Il Venditore deve confermare immediatamente al Consumatore la ricezione della dichiarazione di recesso dal contratto inviando un e-mail all'indirizzo di posta elettronica (fornito al momento della conclusione del contratto e altro se è stato specificato nella dichiarazione presentata).

6. In caso di recesso del contratto, il contratto è considerato nullo.

7. Il Consumatore è tenuto a restituire l'articolo al Venditore immediatamente, ma non oltre i 14 giorni dalla data in cui si è recesso dal contratto. Il termine si considera rispettato se l'articolo è inviato prima della sua scadenza.

8. Il Consumatore invia gli articoli che sono oggetto del contratto da cui si è recesso a sue spese e rischio.

9. Il Consumatore non sostiene i costi di fornitura di contenuti digitali che non sono registrati su un supporto materiale, se non ha dato il suo consenso all'esecuzione dell'ordine prima della scadenza del termine di recesso dal contratto o non è stato informato sulla perdita del suo diritto di recesso dal contratto nel momento di dare il consenso o l'imprenditore non ha inviato la conferma ai sensi dell'art. 15 comma 1 e art. 21 comma 1 del diritto dei consumatori.

10. Il Consumatore è responsabile della riduzione del valore dell'articolo che è oggetto del contratto, dovuta al suo uso in un modo che va oltre quanto necessario per stabilire la sua natura, le caratteristiche e il funzionamento.

11. Il Venditore dovrà rimborsare immediatamente, ma non oltre i 14 giorni dalla ricezione della dichiarazione di recesso dal contratto presentata dal Consumatore, tutti i pagamenti effettuati dal Consumatore, comprese le spese di spedizione dell'articolo, e se il Consumatore ha scelto un metodo di consegna diverso dal metodo più economico ordinario offerto dal Venditore, il Venditore non rimborserà i costi aggiuntivi del Consumatore ai sensi dell'art. 33 del diritto dei consumatori.

12. Il Venditore rimborserà il pagamento con il metodo di pagamento che è stato utilizzato dal Consumatore, a meno che il Consumatore abbia accettato espressamente un diverso metodo di pagamento che non comporta eventuali costi.

13. Il Venditore può trattenere il rimborso del pagamento ricevuto dal Consumatore finché l'articolo viene restituito o il Consumatore fornisce la prova di restituzione, a seconda di quale evento si verifica prima.

14. Come stabilito dall'articolo 38 del diritto dei consumatori, il Consumatore non ha il diritto di recedere dal contratto:

a) quando il prezzo o il compenso stabilito nel contratto dipende dalle fluttuazioni del mercato finanziario che sfuggono al controllo del Venditore e che possono verificarsi prima del termine di recesso dal contratto;

b) il cui oggetto è un articolo non prefabbricato, costruito secondo le specifiche del Consumatore o al fine di soddisfare i suoi bisogni individuali;

c) il cui oggetto è un articolo rapidamente deperibile o con una breve durata;

d) il cui oggetto è un articolo trasportato in imballaggi sigillati, il quale non può essere restituito dopo l'apertura della confezione per motivi di protezione della salute o per motivi igienici, se la confezione è stata aperta dopo la consegna;

e) il cui oggetto sono articoli che, dopo la consegna, a causa della loro natura, diventano inseparabilmente combinati con altri articoli;

f) il cui oggetto sono registrazioni sonore o visive o software informatici forniti in imballaggi sigillati, se la confezione è stata aperta dopo la consegna;

g) il cui oggetto è la fornitura di contenuti digitali che non sono registrati su un supporto materiale, se l'esecuzione dell'ordine è stata iniziata con il consenso esplicito del Consumatore prima della scadenza del termine di recesso dal contratto e dopo che egli sia stato informato dall'imprenditore sulla perdita del diritto di recesso dal contratto;

h) il cui oggetto è la fornitura di quotidiani, periodici o riviste, con l'eccezione del contratto di abbonamento.

§6 Garanzia prevista dalla legge

 

1. Ai sensi dell'art. 558§1 del codice civile il Venditore esclude completamente la responsabilità nei confronti dei Clienti a causa dei difetti fisici e vizi giuridici (garanzia prevista dalla legge).

2. Il Venditore è responsabile per i difetti nei confronti del Consumatore ai sensi dell'art. 556 del codice civile e quelli successivi (garanzia prevista dalla legge).

3. Nel caso di un contratto con il Consumatore, se un difetto fisico è stato trovato entro un anno dal momento in cui l'articolo è stato consegnato, si presume che esisteva al momento del trasferimento del rischio sul Consumatore.

4. Se l'articolo venduto ha un difetto, il Consumatore può:

a) comunicare la richiesta di riduzione del prezzo;

b) presentare una dichiarazione di recesso dal contratto;

a meno che il Venditore sostituisca immediatamente e senza inutili inconvenienti per il Consumatore l'articolo difettoso con un articolo esento da difetti o rimedi il difetto. Tuttavia, se l'articolo è stato previamente sostituito o riparato dal Venditore o il Venditore non ha soddisfatto l'obbligo di sostituzione dell'articolo con un articolo esento da difetti o quello di rimediare il difetto, non ha il diritto di sostituzione dell'articolo o di rimediare il difetto.

5. Invece del rimedio del difetto proposto dal Venditore il Consumatore può richiedere la sostituzione dell'articolo con uno privo di difetti oppure invece della sostituzione dell'articolo il Consumatore può richiedere il rimedio del difetto, a meno che il ripristino dell'articolo alla condizione conforme con il contratto in modo scelto dal Consumatore sia impossibile o comporti costi eccessivi rispetto al metodo proposto dal Venditore, ove nella valutazione dell'eccessività dei costi si tiene in conto il valore di un articolo esente da difetti, il tipo e l'importanza del difetto, e si tiene conto anche degli inconvenienti a cui altrimenti sarebbe sottoposto il Consumatore.

6. Il Consumatore non può recedere dal contratto se il difetto è irrilevante.

7. Se l'articolo venduto ha un difetto, il Consumatore può anche:

a) richiedere la sostituzione dell'articolo con uno privo di difetti;

b) richiedere il rimedio del difetto.

8. Il Venditore è obbligato a sostituire l'articolo difettoso con uno privo di difetti o rimediare il difetto entro un periodo di tempo ragionevole senza causare eccessivi inconvenienti per il Consumatore.

9. Il Venditore può rifiutare la richiesta del Consumatore, se il ripristino dell'articolo difettoso alla condizione conforme con il contratto in modo scelto dall'Acquirente è impossibile o richiede costi eccessivi rispetto all'altro metodo possibile di ripristino dell'articolo alla condizione conforme con il contratto.

10. Nel caso in cui l'articolo difettoso è stato installato, il Consumatore può richiedere dal Venditore lo smontaggio e il rimontaggio dopo la sostituzione con un articolo privo di difetti o dopo la rimozione del difetto, ma è tenuto a sopportare i costi superiori al prezzo dell'articolo venduto o può richiedere dal Venditore il pagamento di una parte dei costi di smontaggio e rimontaggio, fino al valore dell'articolo venduto. In caso di inadempimento dell'obbligo da parte del Venditore, il Consumatore ha il diritto di prendere queste azioni a spese e rischio del Venditore.

11. Il Consumatore che esercita i diritti derivanti dalla garanzia prevista dalla legge è tenuto a consegnare l'articolo difettoso, a spese del Venditore, all'indirizzo per i reclami, e se a causa del tipo di articolo o del metodo del suo montaggio la consegna dell'articolo da parte del Consumatore fosse eccessivamente difficile, il Consumatore sarà tenuto a rendere disponibile l'articolo al Venditore nel luogo in cui questo articolo si trova. In caso di inadempimento dell'obbligo da parte del Venditore, il Consumatore ha il diritto di restituire l'articolo a spese e rischio del Venditore.

12. I costi di sostituzione o riparazione sono a carico del Venditore, con l'eccezione di quanto descritto nel §4 comma 10.

13. Il Venditore è tenuto ad accettare l'articolo difettoso da parte del Consumatore in caso di sostituzione dell'articolo con uno privo di difetti o recesso dal contratto.

14. Il Venditore è tenuto a rispondere entro quattordici giorni a:

a) richiesta di riduzione del prezzo;

b) dichiarazione di recesso dal contratto;

a) richiesta di sostituzione dell'articolo con uno privo di difetti;

b) richiesta di rimedio del difetto.

In caso contrario, si considera che il Venditore ha accettato la dichiarazione o la richiesta del Consumatore.

15. Il Venditore è responsabile ai sensi della garanzia prevista dalla legge, se il difetto fisico si trova entro due anni dal momento in cui l'articolo è stato consegnato al Consumatore, e se l'oggetto della vendita è un articolo usato, entro un anno dal momento in cui l'articolo è stato consegnato al Consumatore.

16. La domanda del Consumatore di rimediare il difetto o sostituire l'articolo venduto con uno privo di difetti si prescrive entro un anno dalla data di scoperta del difetto, ma non prima di due anni dalla consegna dell'articolo al Consumatore, e se l'oggetto della vendita è un articolo usato, entro un anno dalla data di consegna dell'articolo al Consumatore.

17. Nel caso in cui il periodo di validità dell'articolo specificato dal Venditore o dal fabbricante scade entro due anni dal momento in cui l'articolo viene consegnato al Consumatore, il Venditore è responsabile ai sensi della garanzia prevista dalla legge per i difetti fisici di questo articolo trovati prima della scadenza di questo periodo.

18. Entro i termini stabiliti nel §4 comma 15-17 il Consumatore può presentare la dichiarazione di recesso dal contratto o la richiesta di riduzione del prezzo a causa di un difetto fisico dell'articolo venduto, e se il Consumatore ha richiesto la sostituzione dell'articolo con uno privo di difetti o il rimedio del difetto, il termine per la presentazione della dichiarazione di recesso dal contratto o la richiesta di riduzione del prezzo inizia quando il termine per la sostituzione dell'articolo o il rimedio del difetto scade e le azioni richieste non sono prese.

19. Nel caso in cui venga presentato dinanzi al giudice o tribunale arbitrale un ricorso per esercitare uno dei diritti previsti dalla garanzia di legge, il termine di esercitare altri diritti del Consumatore previsti dalla garanzia di legge è sospeso fino al momento della conclusione definitiva del procedimento. Rispettivamente si applica ai procedimenti di arbitrato, ma il termine per l'esercizio di altri diritti del Consumatore previsti dalla garanzia di legge inizia a decorrere dalla data di rifiuto del giudice di approvare un accordo giudiziale raggiunto dinanzi all'arbitro o data di conclusione dell'arbitrato senza alcun risultato.

20. Per esercitare i diritti derivanti dalla garanzia prevista dalla legge per i vizi giuridici di un articolo venduto si applica quanto disposto nel §4 comma 15-16, salvo che il termine inizia a decorrere dalla data in cui il Consumatore è venuto a conoscenza dell'esistenza del difetto, e se il Consumatore è venuto a conoscenza dell'esistenza del difetto a seguito del ricorso di un terzo - a partire dalla data in cui la sentenza pronunciata in una controversia con il terzo è divenuta definitiva.

21. Se a causa del difetto dell'articolo il Consumatore ha presentato una dichiarazione di recesso dal contratto o la richiesta di riduzione del prezzo, egli può chiedere il risarcimento del danno subito in conseguenza di aver concluso il contratto non essendo a conoscenza circa l'esistenza del difetto, anche se il danno è stato causato da circostanze non imputabili al Venditore, in particolare può richiedere il rimborso delle spese di conclusione del contratto, i costi di ritiro, trasporto, stoccaggio e assicurazione dell'articolo, il rimborso delle spese nella misura in cui non ne ha tratto benefici e non ha ricevuto il rimborso da parte di terzi e il rimborso delle spese processuali. Questo non pregiudica le disposizioni dell'obbligo di risarcimento dei danni secondo i principi generali.

22. Il decorso di qualsiasi termine per trovare il difetto non esclude i diritti derivanti dalla garanzia prevista dalla legge nel caso in cui il Venditore abbia nascosto il difetto in modo fraudolento.

23. Se il Venditore è tenuto a fornire una prestazione o una prestazione finanziaria per il Consumatore, dovrà farlo senza indugio e comunque non oltre la data prevista dalla legge.

§7 Reclami

 

1. I reclami devono essere presentati tramite mezzi elettronici compilando il Modulo di reclamo o per iscritto, compilando il modulo PDF e inviandolo a uno degli indirizzi del Venditore qui forniti. Si consiglia di includere nel reclamo una descrizione sintetica del difetto, la data in cui si è verificato il difetto, i dettagli del Consumatore o Consumatore-Imprenditore che presenta il reclamo e la sua richiesta relativa al reclamo, ecc.

2. Il Venditore risponderà alla richiesta di reclamo del Consumatore o Consumatore-Imprenditore entro 14 giorni. Il termine per il reclamo inizia a decorrere dal giorno in cui è ricevuto il reclamo, a meno che l’oggetto del reclamo sia un prodotto e la gestione del reclamo richieda la sua ispezione - in tal caso il termine per il reclamo inizierà a decorrere dal giorno in cui è ricevuto il prodotto.

3. Il Venditore si riserva la possibilità di prorogare il suddetto termine in casi particolarmente giustificati, ad esempio nel caso di un evento di forza maggiore o quando la gestione del reclamo entro detto termine è impossibile a causa della complessità del reclamo o della necessità di prendere altre azioni relative alla gestione del reclamo, e la sua gestione secondo la normale procedura è impossibile o eccessivamente difficile.

§8 Informativa sulla privacy e sicurezza dei dati personali

 

1. Titolare del trattamento dei dati personali:

Delta-Opti Monika Matysiak
ul. Graniczna 10
60-713 Poznań
NIP: (VAT) PL5251295225


Il Titolare del trattamento dei dati personali si impegna a proteggere i dati personali in conformità con il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, e l'art. 6 comma 1 lett. f della legge del 25.02.2016 sulla tutela dei dati con riguardo al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione di tali dati.

2. Il Venditore si impegna a proteggere i dati personali ai sensi della legge sulla protezione dei dati personali del 29 agosto 1997 e la legge sulla fornitura di servizi tramite mezzi elettronici del 18 luglio 2002. Fornendo informazioni personali al Venditore nel momento in cui il Consumatore effettua l'ordine, il Consumatore accetta il trattamento di dette informazioni da parte del Venditore al fine di eseguire l'ordine. Il Consumatore ha in qualsiasi momento la possibilità di accedere, rettificare, aggiornare e cancellare i suoi dati personali.

3. Le modalità di raccolta, trattamento e conservazione dei dati personali utilizzati a fini di esecuzione degli ordini da parte del negozio sono state descritte nell'Informativa della privacy disponibile all'indirizzo: delta.poznan.pl/polityka-bezpieczenstwa e shopdelta.eu/safety_policy

Disposizioni finali

 

1. Nessuno di questi termini intende violare i diritti dell'Acquirente. Inoltre, non può essere interpretato in tale senso perché in caso di non conformità tra una parte dei termini e le leggi vigenti, il Venditore dichiara il rispetto incondizionato e l'applicazione di queste leggi al posto della disposizione controversa dei termini e condizioni.

2. Gli Acquirenti registrati saranno informati via e-mail dei cambiamenti dei termini e condizioni e la loro portata (all'indirizzo e-mail indicato nella registrazione o nell'ordine). L'avviso sarà inviato almeno 30 giorni prima dell'entrata in vigore dei nuovi termini e condizioni. I cambiamenti saranno introdotti al fine di adeguare i termini e condizioni alla situazione giuridica attuale.

3. La versione attuale dei termini e condizioni è sempre a disposizione dell'Acquirente nella sezione Termini e condizioni (delta.poznan.pl e shopdelta.eu/regulamin). Durante l'esecuzione dell'ordine e per tutto il periodo di assistenza post-vendita l'Acquirente è vincolato dai termini e condizioni da lui accettati nel momento in cui ha effettuato l'ordine. Fa eccezione la situazione in cui il Consumatore ritiene che detti termini e condizioni sono meno favorevoli di quelli attuali e informa il Venditore circa la scelta dei termini vigenti come quelli validi.

4. In materia non disciplinata dai presenti termini e condizioni, è applicabile la normativa pertinente in vigore. Se il Consumatore acconsente, le controversie saranno risolte nel procedimento di mediazione o dinanzi al tribunale arbitrale. In ultima istanza, le controversie saranno risolte dal foro competente.

Versione 14.0 (Poznan, 09-04-2021)

Versioni anteriori dei termini e condizioni:

 

Versione 4.3 Poznań, il 01/05/2013

Versione 12.0 (Poznań, il 24/12/2014)

Versione 13.0 (Poznan, 25-05-2018)